“Mi dispiace comunicarvi che, da una verifica personale, ho appena constatato che il Pronto Soccorso dell’Ospedale di Nola accetta solo Codici Rossi con una procedura molto complessa, quasi impossibile, tutto ciò nonostante le rassicurazioni avute, anche a mezzo di organi di stampa”. A comunicarlo è il sindaco di Nola, Gaetano Minieri, che aveva a lungo battagliato per fare in modo che il presidio potesse restare escluso, almeno in parte, dalla rete contro il Coronavirus.
“Stiamo cercando di metterci in contatto al più presto con la dirigenza sanitaria per avere ulteriori chiarimenti”, fa ancora sapere il primo cittadino. Appena qualche settimana fa, dopo il rischio di un Covid Hospital a Nola, si era riuscita ad arrivare ad una conclusione di un doppio pronto soccorso: una parte dedicata ai casi sospetti di Coronavirus, l’altra per tutte le patologie. Ma a quanto pare anche questo accordo è saltato.