Si chiamava Simone Frascogna ed era nato nel 2001 il ragazzo ucciso a coltellate nella tarda serata di ieri a Casalnuovo. La vittima aveva 19 anni mentre l’amico che era con lui ed e’ rimasto ferito ha 18 anni. Secondo una prima ricostruzione dei Carabinieri della tenenza di Casalnuovo, che indagano sull’accaduto, il 19enne si trovava con un amico di 18 anni in auto su corso Umberto I intorno alle 22. I due amici, entrambi incensurati, sarebbero stati quindi avvicinati da tre persone giunte a bordo di un’auto che li avrebbero aggrediti, ferendoli a colpi di coltello. Il 19enne ha avuto la peggio e, trasportato al pronto soccorso dell’ospedale Cardarelli di Napoli, è morto. Il 18enne è stato invece dimesso con prognosi di 15 giorni.

“Li prenderemo. Sono sicuro che li prenderemo. Le forze dell’ordine sono già sulle tracce degli assassini di Simone e le telecamere del comune hanno ripreso gli assalitori e la loro auto. Ma non si può morire quando si ha ancora tutta la vita avanti. Non si può immaginare un mondo in cui il proprio figlio esce e non torna più a casa. Non si può. Oggi la città vive una delle giornate più tristi della propria storia”, commenta il sindaco di Casalnuovo, Massimo Pelliccia.