La presidente del Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Torre Annunziata, Luisa Liguoro, la dà per una fake news. Ma, intanto, circola la notizia di 7 persone del Tribunale oplontino risultate positive al Covid-19: si tratta di 3 cancellieri, uno stenotipista e 3 magistrati. L’allarme è partito dopo che uno dei cancellieri ha scoperto la propria positività e ha avvisato il personale amministrativo competente. Per diligenza personale, l’interessato ha poi avvertito personalmente anche le persone con le quali aveva condiviso l’udienza. Ma sarebbero sorte difficoltà nello stabilire la rete di contatti. A dare la notizia è il quotidiano “Roma” oggi in edicola. Si attendono, pertanto, decisioni della presidenza. La notizia era iniziata a circolare già nel pomeriggio di venerdì e la presidente del Cov, l’avvocato Liguoro, ha contattato la Presidenza del Tribunale per riceverne conferma.

«Nell’ultimo mese – spiega in una circolare l’avvocato Liguoro – in Tribunale si sono registrati alcuni contagiati (ragionevolmente derivanti da contagi esterni) rilevati dall’Asl (e non da privati) secondo l’ordinario protocollo. Sono stati disposti i tracciamenti e vi sono stati alcuni isolamenti cautelari. Poichè tutti e cinque questi contagi si sono concentrati nel settore penale sono state disposte 3 sanificazioni e, da ultimo, l’Asl ha sottoposto a tampone molecolare tutti e 70 gli addetti al settore penale». Sullo screening si attende entro oggi il riscontro e, sulla base dei risultati, con la Presidenza del Tribunale sarà quindi assunta la decisione necessaria. «In ogni caso – aggiunge Liguoro – è assolutamente falso che l’Asl sia rimasta inerte e che non vi siano stati isolamenti fiduciari, anche oltre il dovuto, per cui molte udienze sono state rinviate per cautele prudenziali, poichè quasi tutti gli esami praticati finora hanno avuto risultati fortunatamente negativi».