E’ stato aperto oggi all’Ospedale del Mare di Napoli il nuovo punto per effettuare i tamponi che si occupera’ esclusivamente dello screening del personale scolastico e dei bambini previsti nella possibile riapertura delle scuole dell’infanzia e della prima classe della primaria fissato dalla Regione Campania al 24 novembre. Le postazioni sono attive ogni girono dalle 9 alle 17. “Abbiamo allestito una postazione con quattro track dell’Usca – spiega il direttore generale dell’Asl Napoli 1 Ciro Verdoliva – dedicate a queste screening. Sono unita’ nuove, che non tolgono quindi risorse alle 25 Usca gia’ operative sul territorio. Nell’area parcheggio abbiamo anche allestito quattro gazebo per tenere i bambini e il personale al coperto in caso di pioggia, abbiamo anche previsto un intrattenimento per i bimbi nell’attesa che non sara’ lunga, visto che tutto si svolgera’ con delle prenotazioni”. Le prenotazioni del primo giorno sono molto basse ma l’Asl si aspetta una maggiore affluenza nei prossimi giorni.

“Le postazioni – prosegue Verdoliva – hanno una capacita’ di 800 tamponi al giorno che in caso di necessita’ possono essere aumentate fino al doppio. Abbiamo anche attivato una postazione a Capri e una ad Anacapri, territorio di nostra competenza”. I bambini e il personale docente e non docente faranno i test rapidi antigenici e aspetteranno la risposta che arriva nel giro di un quarto d’ora. In caso di positivita’ faranno il tampone molecolare che da’ l’esito il giorno dopo. Le Unita’ Speciale Continuita’ Assistenziale (Usca) sono attive alla Asl Napoli 1 dal 28 marzo e lavorano tutti i giorni dalle 9 alle 18. Il numero e’ aumentato nel corso dei mesi dalle 5 di aprile-maggio, fino alle 25 attuali. Oggi sono suddivise in 10 Usca impegnate in assistenza domiciliare, 10 impegnate in tamponi domiciliari (diagnosi sintomatici e guarigione), 5 impegnate per i tamponi nell’area del Frullone. A queste si aggiungono ora le quattro per lo screening scolastico.