Una festa in casa è stata bloccata dalla Polizia di Stato ad Avellino. Gli agenti dell’Ufficio prevenzione generale e  soccorso pubblico della Questura di Avellino, nella tarda serata di ieri, a seguito di una segnalazione, sono intervenuti in via Piave nell’abitazione di una cittadina di nazionalità ucraina, di 46 anni; quest’ultima, incurante delle limitazioni imposte dalla normativa in materia di misure per il contrasto e il contenimento della diffusione del Covid-19, aveva organizzato un party con altre 7 persone, di cui due di nazionalità italiana e 5 concittadine della padrona di casa.

I poliziotti, dopo aver appurato che i presenti non erano né conviventi né appartenenti al nucleo familiare, hanno proceduto a sanzionare tutto il gruppo per il mancato rispetto delle misure da contenimento vigenti. Inoltre, un giovane è stato multato anche per uso di sostanza stupefacente, in quanto trovato in possesso di marijuana.