Sciame sismico a Napoli: le scosse sono state avvertite dalla popolazione e sono state rilevate dai sensori dell’Osservatorio Vesuviano. Una vera e propria sequenza di terremoti che si sono ripetuti durante la notte. Precisamente, nella zona di Agnano Pisciarelli, presso i Campi Flegrei. La popolazione si è spaventata abbastanza, anche perché verso quell’ora sulla città si abbatteva un fortissimo temporale con lampi e tuoni.

I movimenti si sono succeduti tra le 22.50 e le 23.41 nella serata di sabato 14 novembre, alla vigilia di quello che è il secondo lockdown. Le prime due scosse sono state avvertite in serata. Ma poi c’è stato anche un altro terremoto in nottata: precisamente intorno alle ore 4.14 di oggi domenica 15 novembre. Non si è trattato di una scossa forte, il grado di magnitudo è di 1.1 con epicentro a una profondità 2,35 km, che comunque sia è stato capace di svegliare ed allertare alcuni residenti delle zone della Solfatara e di Agnano.