Gli agenti della Polizia di Stato del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Cava de’ Tirreni, Salerno nell’ambito del rafforzamento dei controlli sul territorio disposti per il contenimento del contagio da covid-19, hanno denunciato all’Autorità Giudiziaria una donna di San Giuseppe Vesuviano per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e segnalato all’Autorità Amministrativa un uomo cavese quale abituale assuntore. In particolare, nel pomeriggio gli agenti, hanno notato un uomo, già noto per alcuni precedenti, che si aggirava circospetto nei pressi di un bar vicino allo svincolo autostradale. I poliziotti hanno deciso di appostarsi nelle vicinanze, fino a quando l’uomo veniva avvicinato da un’autovettura in transito e vi saliva.

Immediatamente gli agenti hanno fermato l’auto e hanno identificato gli occupanti: una donna, di 37 anni, con precedenti, e un uomo, di 51 anni, pregiudicato per reati contro il patrimonio e per stupefacenti. La donna aveva appena ceduto a questi una dose di cocaina in cambio di una somma di denaro. Dalla successiva perquisizione personale alla donna, è stata rinvenuta, celata negli slip, un’altra dose di cocaina in cellophane termosaldato. Ad entrambi è stata elevata la sanzione amministrativa per aver violato le misure di contenimento della ”zona rossa” per la prevenzione del contagio da covid-19