Rubavano auto e poi le rivendevano su internet, senza neanche cambiare la targa, sperando che i proprietari derubati non se ne accorgessero. Ma così non è stato, è per due ricettatori di 46 e 22 anni, residenti a Frattamaggiore e Castel Volturno, sono scattate le manette. Le indagini sono state condotte dai carabinieri dopo la segnalazione di un cittadino che aveva scoperto che la sua auto, rubata qualche giorno prima, era stata messa in vendita sul web.

I militari hanno sequestrato l’auto e hanno identificato i due responsabili dell’annuncio online – dei quali non sono stati forniti i nomi -, successivamente bloccati nei pressi di un garage alla guida di due auto rubate.