E’ stata pubblicata l’ordinanza firmata dal presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca con la quale viene prorogata fino al 23 novembre la sospensione delle attività educative in presenza dei servizi educativi e della scuola dell’infanzia (sistema integrato di educazione e di istruzione 0-6 anni) nonché l’attività didattica in presenza delle prime classi della scuola primaria. L’ordinanza prevede che, in vista della ripresa delle attività dal 24 novembre, venga dato mandato alle Asl territorialmente competenti di assicurare, dal 16 novembre, l’effettuazione di screening attraverso la somministrazione di tamponi antigenici su base volontaria al personale docente e non docente delle classi interessate, nonché agli alunni e ai relativi familiari conviventi.

La Regione fa inoltre sapere: “In relazione all’ennesima fake news diffusa sui social secondo cui la richiesta di medici al Governo sarebbe partita solo il 13 novembre, si smentisce totalmente la falsa notizia”. E’ quanto fa sapere l’Unita’ di Crisi della Regione Campania per la realizzazione di misure per la prevenzione e gestione dell’emergenza Covid 19. L’Unita’ ricorda che le richieste sono state inoltrate “prima l’8 ottobre scorso e poi ancora il 28 ottobre (non il 13 novembre), le quali sono successive peraltro a ulteriori, reiterate identiche richieste protocollate nei mesi precedenti”.