Un tentativo di rapina è stato consumato ai danni di un noto studio legale di Pompei. Due rapinatori, travisati, hanno fatto irruzione in tarda serata impugnando pistole e creando panico nello studio degli avvocati penalisti G.D.G. e G.S. I malviventi hanno tenuto in ostaggio i presenti, per diversi minuti, minacciandoli di morte e scarrellando ripetutamente le pistole, intimando loro di consegnargli il denaro. Nello studio vi erano anche praticanti e collaboratori dello studio anche loro aggrediti violentemente e minacciati con le armi. Sul posto sono giunti prontamente i carabinieri di Pompei ed il reparto della scientifica che stanno indagando su quanto accaduto.

Un atto di violenza inaudita che ha colpito dei professionisti stimati e rispettati. Un tentativo di rapina in tarda serata, a mano armata, consumato in modo cruento con pistola alla tempia degli avvocati. Rapina sventata dall’agitazione del momento con i due avvocati che sono riusciti eroicamente a difendersi ed a respingere la violenta aggressione. I due malviventi sono stati messi in fuga dalla reazione di uno degli avvocati. Le forze dell’ordine sono fiduciose sul positivo esito della vicenda e puntano all’arresto dei malviventi.

La città mariana resta comunque sotto assedio con rapinatori senza scrupoli che arrivano ad attaccare anche professionisti salendo addirittura nei palazzi, incuranti dei presenti. Questa volta colpito uno studio di penalisti molto conosciuto nell’area Vesuviana. Segno evidente che nessuno è al sicuro venendo in rilievo un grave problema di sicurezza. Emergenza ancora più sentita in questo momento di Lockdown serale con le strade deserte ed isolate con poca gente per strada e con le rapine che si stanno moltiplicando ai danni di povere vittime.