Sono 17 i tamponi risultati positivi al Covid-19 sui 30 effettuati nella casa di riposo di Buonabitacolo, in provincia di Salerno. A darne notizia nella tarda serata di ieri è stato Giancarlo Guercio, sindaco del piccolo comune a pochi chilometri dal confine con la Basilicata, spiegando che “diversi sono gli operatori che sono positivi e che hanno avuto contatti con familiari e altre persone” ed esortando “alla massima cautela”. Guercio ha annunciato un’ordinanza “che prevede restrizioni per la Rsa e per la popolazione”, assicurando di avere già informato il parroco direttore della struttura, risultato negativo al tampone. Sono in tutto 25 i positivi a Buonabitacolo.

A seguito dell’emergere di nuovi casi, Guercio ha annunciato la chiusura del cimitero comunale da oggi, lunedì 2 novembre, “fino a data da destinarsi”, la sospensione delle celebrazioni religiose, di ogni forma di riunione e di assembramento e la sospensione di tutte le attività didattiche “senza esclusione di casi specifici”. Il sindaco non nasconde che si tratta di “un momento particolarmente difficile per Buonabitacolo” e ha esortato la cittadinanza ad essere “attenti e collaborativi”.