Criticità all’Ospedale Martiri di Villa Malta di Sarno, la Deputata Virginia Villani ai responsabili della sanità in Provincia di Salerno per chiedere il ripristino del reparto Covid istituito nella prima fase della pandemia, più personale ed una più efficiente gestione delle emergenze. “Ieri è deceduto un altro paziente di Sarno, ricoverato a Eboli, ma anche l’ospedale di Sarno è al collasso. Ogni giorno, ricevo segnalazioni di gravi criticità, una situazione molto preoccupante. In queste ultime settimane nel presidio di Sarno si sono registrati numerosi casi di operatori contagiati, reparti chiusi, episodi di pazienti Covid collocati in Pronto Soccorso, con la separazione dei percorsi dedicati totalmente assente. I pazienti e il personale sanitario sono continuamente a rischio contagio – dichiara la Deputata Villani – La problematica principale riguarda la promiscuità dei degenti all’interno del Pronto Soccorso, dove giornalmente, stazionano pazienti non Covid e pazienti Covid con separè poco sicuri se non assenti. A seguito di tali criticità, nel Pronto Soccorso si susseguono le operazioni di sanificazione con conseguente sospensione di molti servizi essenziali per la sanità nel territorio dell’Agro Nocerino Sarnese, di cui l’ospedale Martiri di Villa Malta, è un importante presidio sanitario di riferimento dopo l’Umberto I di Nocera Inferiore”.

La Deputata Villani, sollecitata continuamente da operatori e cittadini, è stata informata di numerosi episodi tragici, come decessi avvenuti in auto o in ambulanza mentre il paziente veniva dirottato da un ospedale all’altro: “Al Pronto Soccorso di Sarno, infatti, come riportato da organi di stampa, negli ultimi giorni sono decedute tre persone che da giorni attendevano un posto Covid in qualche ospedale altro della Campania e altre tre giovani vite sono state spezzate per mancata assistenza o perché rifiutati al Pronto Soccorso in sanificazione – dichiara Villani – Davanti a questa situazione, ritengo fondamentale prevedere un incremento dell’offerta di posti da dedicare ai pazienti Covid19, sollecitando l’avvio di processi organizzativi per dedicare ulteriori Presidi ospedalieri all’assistenza dei pazienti positivi. Ritengo, perciò, fondamentale il ripristino del reparto Covid adiacente l’U.O. di Cardiologia magari incrementando il numero dei posti letto. Tale reparto, attivato presso l’ospedale di Sarno durante la prima fase della pandemia, grazie anche ad ingenti lavori di ristrutturazione, permetteva la corretta gestione dei pazienti Covid, presentava percorsi separati, accesso unico, ascensore dedicato e personale addetto a tale reparto. Questa soluzione potrebbe scongiurare ciò che invece si sta verificando in queste settimane, ovvero la promiscuità dei pazienti in Pronto Soccorso, nei reparti e lungo i percorsi, determinando il contagio degli operatori e degli utenti stessi”.

Tra le altre richieste della Deputata Villani, anche l’incremento dell’organico e l’ottimizzazione dei presidi sanitari dismessi: “E’ urgente un’attenta ricognizione dei presidi dismessi dalla rete dell’emergenza, o sottoutilizzati in epoca pre Covid. In queste strutture possono essere quarantenati i pazienti con sintomi lievi, che non devono saturare la disponibilità di posti nei reparti di maggior specializzazione – continua Villani – Considerando, inoltre, le segnalazioni di gravi carenze di risorse umane in quasi tutti i reparti del presidio ospedaliero Martiri di Villa Malta di Sarno, ritengo indispensabile l’arruolamento di ulteriori unità di personale sanitario mediante lo scorrimento delle graduatorie attive esistenti. In questa tragica pandemia, tutte le istituzioni sono chiamate a dare prova di grande maturità e spirito di collaborazione valutando la possibilità di riconvertire alcuni ospedali, come quello di Sarno, destinandoli interamente o parzialmente a pazienti Covid, in modo da decongestionare i Pronto Soccorso, oramai presi completamente d’assalto con ambulanze che stazionano anche per giorni davanti ai loro ingressi. Non è il momento della polemica politica, bisogna collaborare. E’ però, urgente adottare misure rigorose, tempestive e adeguate al contesto reale ed a garantire la fruibilità del diritto primario alla salute per i cittadini dell’Agro Sarnese Nocerino” conclude la Deputata M5S Villani.