In vista del prossimo Natale il governo sarebbe già al lavoro su un nuovo decreto con provvedimenti ad hoc per le feste: dal coprifuoco agli spostamenti tra regioni, dall’apertura dei negozi all’ingresso contingentato in chiesa per la messa natalizia, tutte le ipotesi al vaglio per salvare il Natale ed anche l’economia italiana. Chiaramente occhi puntati anche sulla Campania appena diventata Zona Rossa.

Se i casi non dovessero diminuire è probabile che il coprifuoco resti, magari posticipandolo alle 23 o alle 24, permettendo però di festeggiare il Natale solo con i parenti più stretti e con la raccomandazione di non riunirsi per il cenone in più di 6 persone. Se le regioni oggi in zona rossa, e quindi Campania, Toscana, Lombardia, Piemonte, Valle d’Aosta e Toscana, passassero almeno in quella arancione, sarebbe risolto il problema della chiusura ed anche i centri commerciali. Le messe potrebbero essere consentite a numero chiuso.