Una domenica come tante altre, le quattro del pomeriggio, tanta gente seduta ancora nei ristoranti, un lungomare strapieno, seppure momentaneamente non zona pedonale, per i lavori in galleria, lo spettro del lockdown sempre più vicino, la protesta dei negozianti e dei ristoratori non si ferma, ma la popolazione esorcizza il virus vivendo come se nulla fosse. Il Covid non ha mai smesso di preoccupare, i numeri degli ultimi giorni, specialmente in Campania, impongono un’attenzione particolare.

Oggi oltre 3.800 positivi, il virus è fuori controllo, non si riesce più a stare dietro ai contatti diretti di un positivo, ma non c’è autodisciplina tra le persone, anche sugli isolamenti domiciliari. Intanto in arrivo un altro Dpcm, ci sarà un coprifuoco nazionale alle ore 18 o 21, chiusura dei centri commerciali per il weekend e chiusura dei confini regionali,