“A Napoli, ai Quartieri Spagnoli, come mostrano le immagini video pubblicate sulla pagina Facebook “Quartieri Spagnoli”, gli operatori di un’autoambulanza avrebbero chiesto 500 euro per il trasporto di un ragazzo disabile dall’ospedale Cardarelli al proprio domicilio”. E’ quanto sostiene, in una nota, il consigliere regionale di Europa Verde Francesco Emilio Borrelli. “C’e’ in atto una speculazione indegna sulla pelle dei malati e dei familiari approfittando dell’emergenza Covid. Sono arrivati a chiedere anche 1000 euro per un trasporto. Abbiamo denunciato negli anni i rapporti tra alcuni clan e alcune ditte che gestiscono le autoambulanze private. In particolare abbiamo ricevuto informazioni sull’azienda di trasporto sanitario privato coinvolta nell’accadimento. Si tratterebbe di una ditta che in pratica deterrebbe quasi il ‘monopolio’ sul trasporto in ambulanza negli ospedali napoletani. Stiamo preparando un dossier contro le speculazioni in atto e gli arricchimenti illeciti”, spiega.

“Stiamo verificando la vicenda ma certo non ci stupisce, in realta’ questo e’ un sistema che va avanti da sempre, ora con l’emergenza si e’ solo amplificato con i prezzi super maggiorati. Da anni denunciamo inascoltati questo business con soggetti dentro gli ospedali che si procurano “clienti” e che spesso trasportano in modo illegale anche persone decedute che invece dovrebbero restare negli obitori”, aggiunge Salvatore Iodice, consigliere di Europa Verde della Municipalita’ II.