La procura di Napoli, che ha aperto un fascicolo dopo la morte di un uomo nel bagno dell’ospedale Cardarelli, sta indagando anche su altri decessi avvenuti nello stesso nosocomio durante le ultime settimane. L’ipotesi e’ quella di verificare la correttezza dell’operato del personale, ma anche le condizioni in cui sono stati curati i pazienti, tenendo conto della specificita’ del contesto, della situazione di emergenza dovuta al riaccendersi dell’epidemia, della particolare situazione di sovraffollamento e del sovraccarico lavorativo a cui il personale e’ sottoposto.

Non c’è solo il decesso di Giuseppe Cantalupo, l’84enne positivo al Covid morto lo scorso 10 novembre nel bagno del pronto soccorso dell’ospedale Cardarelli, sotto la lente d’ingrandimento della Procura di Napoli. I