Home Covid Malati di Covid a casa, in Campania parte il telemonitoraggio

Malati di Covid a casa, in Campania parte il telemonitoraggio

“E’ il Consorzio dei servizi sociali A5 di Atripalda (Avellino) il primo Ambito Sociale della Campania che per fronteggiare l’emergenza Covid 19 ha attivato una serie di servizi innovativi e tecnologici, tra cui il ‘tele monitoraggio smart’ che consiste nel rilevamento della temperatura corporea e dell’ossigeno del sangue di cittadini gia’ in carico nei servizi del Consorzio o di cittadini per i quali si rende temporaneamente necessario attivare l’intervento in caso di quarantena”. Lo hanno reso noto il presidente del Consorzio,Vito Pelos,i ed il direttore Carmine De Blasio. Il progetto, denominato “Ce la faremo – Fase 2”, comprende una serie di servizi rivolti alle famiglie piu’ deboli e ai cittadini piu’ fragili che vivono nei 28 Comuni dell’Ambito con l’obiettivo di affrontare insieme la nuova ondata di contagi.

Oltre al tele monitoraggio, fornito dalla cooperativa “La Meridiana”, il pacchetto prevede anche il servizio di acquisto di beni di prima necessita’ per i nuclei familiari costretti alla quarantena, la “tele assistenza” e un numero verde come servizio di ascolto e sostegno per i cittadini che a causa delle loro condizioni non hanno opportunita’ di coltivare relazioni sociali, l’attivazione di un numero verde h24 per la messa in rete con i servizi socio-assistenziali e sociosanitari territoriali, lo screening rapido anti covid 19 che consiste nel garantire alle persone con fragilita’ l’accertamento attraverso test rapidi o tamponi rapidi del contatto e/o della presenza dell’infezione. “Il Consorzio A5 – dice il presidente Pelosi – anche in questa circostanza si caratterizza per la capacita’ di essere costantemente al fianco dei sindaci e dei Comuni dell’Ambito nell’affrontare le problematiche sociali sempre piu’ difficili e complicate”. “Non c’e’ modo migliore – aggiunge il dg De Blasio – di affrontare questa improvvisa ed eccezionale emergenza se non quello di capire come poter rendere utili, anche al di la’ dei propri compiuti e funzioni istituzionali, ai cittadini del proprio territorio. Noi proviamo a farlo”.

Exit mobile version