Due anziane decedute e tutte le altri ospiti contagiate dal Covid-19. E’ la ”situazione drammatica”, come la definisce il sindaco di Torre Annunziata Vincenzo Ascione, che si registra nella casa famiglia di corso Umberto I, gia’ attenzionata per un focolaio che ha interessato anche alcuni operatori. ”Le donne ospitate all’interno della Rsa – prosegue il primo cittadino – sono tutte in eta’ avanzata e con patologie pregresse, e la loro positivita’ al Covid potrebbe provocare un ulteriore peggioramento delle condizioni di salute”. Il quadro, gia’ allarmante nei giorni scorsi, si e’ ulteriormente e pesantemente aggravato con il decesso di due anziane, ai cui parenti sono arrivati ”il profondo cordoglio e la vicinanza” da parte dell’amministrazione comunale.

”Nel pomeriggio di ieri – sottolinea il sindaco – e’ intervenuta, in accordo con i familiari, una cooperativa di Castellammare di Stabia che, con i suoi operatori, si sta prendendo cura delle donne rimaste all’interno della residenza per anziani. In queste ore continueremo costantemente, insieme all’Asl, a monitorare l’evolversi della situazione”.