Home Cronaca Furbetti dei buoni spesa: nel Napoletano anche una donna con 300mila euro...

Furbetti dei buoni spesa: nel Napoletano anche una donna con 300mila euro sui conti

Era ufficialmente disoccupata e forte di questo ”status” aveva partecipato al bando promosso dal Comune di Casoria per assegnare gli aiuti statali ai soggetti in difficoltà economica a causa dell’emergenza Covid-19. Cento euro il valore del buono percepito. Ora ne dovra’ restituire 300 e soprattutto sara’ soggetta ad ulteriori accertamenti da parte della Guardia di Finanza. E’ uno dei casi simbolo dell’operazione condotta dal comando provinciale di Napoli che ha portato alla scoperta e alla denuncia di oltre 700 percettori di bonus-spesa legati ai fondi stanziati tra marzo e aprile della protezione civile per fronteggiare le conseguenze economiche dell’emergenza pandemica. Secondo quanto appurato dal primo gruppo Napoli della Guardia di Finanza, la donna, che aveva presentato un’attestazione Isee inferiore ai 5.000 euro, in realta’ era titolare di conti correnti e libretti di risparmio sui quali risultano 325.000 euro di deposito, oltre ad avere un patrimonio immobiliare del valore di circa 36.000 euro.

Anche per questa ragione i finanzieri adesso approfondiranno l’intera questione, in quanto il reddito complessivo risulta sproporzionato rispetto alla condizione di inoccupazione della donna.

Exit mobile version