Centonove illeciti legati al conferimento dei rifiuti sono stati individuati in un solo mese a Torre del Greco grazie alle ”fototrappole”, telecamere usate dalla polizia municipale per combattere le irregolarita’ in materia di nettezza urbana. A comunicarlo e’ il sindaco della citta’ vesuviana, Giovanni Palomba, che sottolinea come prosegua l’azione ”di intervento coordinato resasi necessaria a seguito dei continui e sconsiderati abbandoni in strada di cumuli ad ogni ora del giorno”. Il report consegnato al sindaco dal comandante dei vigili urbani e relativo allo scorso ottobre spiega come ”l’attivita’ di controllo, svolta anche con l’ausilio di apposite fototrappole in dotazione, oltre che con servizi di appostamento disposti sulle zone maggiormente sensibili, abbia permesso di intervenire nei confronti di 109 trasgressori, individuati e sanzionati, per palese violazione del disposto dell’ordinanza sindacale”.

Sono stati inoltre inviati altri 19 inviti a presentarsi per violazioni al codice della strada. Ad operare sono state pattuglie di agenti in borghese su motoveicoli e auto civetta. ”Continuiamo – le parole del sindaco Palomba – in una costante attivita’ di pattugliamento del territorio comunale, per reprimere quanto piu’ possibile, i comportamenti irresponsabili ed illeciti di chi crede di essere impunito e di poter violare le disposizioni vigenti sullo smaltimento dei rifiuti”.