Da una settimana era ricoverato per polmonite bilaterale da Coronavirus, da ieri l’aggravamento e la morte sopraggiunta questa mattina. Ha perso la vita il sindaco di Melito, Antonio Amente, 69 anni, che aveva continuato a lavorare anche dall’ospedale fin quando ha potuto. L’11 novembre era stato lui stesso ad avvisare i concittadini su Facebook di essere risultato positivo e del suo ricovero: “Mi preme informare la cittadinanza che da la lunedì sono ricoverato presso l’ospedale San Giuliano di Giugliano a causa di una crisi respiratoria, dovuta alla positività al Covid-19″.

Da quel momento era stato curato con il casco Cpap ma non c’è stato alcun miglioramento. Il covid era entrato nel palazzo comunale di Melito tra assessori e consiglieri, poi colpendo anche il primo cittadino. Sui social ancora l’ultimo appello: “Vi invito ancora una volta ad attenervi minuziosamente alle ordinanze e alle disposizioni in materia di Covid-19; di limitare le uscite al minimo indispensabile ed in ogni caso indossare sempre la mascherina e mantenere la distanza di sicurezza”. Amente è il secondo sindaco stroncato dal Coronavirus, dopo la morte di Carmine Sommese, sindaco di Saviano, avvenuto durante la prima ondata.