Uno studio dell’Universita’ di Edimburgo, pubblicato sulla rivista medico-scientifica ‘The Lancet’, che dimostra l’importanza delle misure di contenimento “non farmaceutiche” per arginare la diffusione del Covid-19. A postarlo, sulla sua pagina Facebook, e’ il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, che partendo dallo studio rivendica l’opportunita’ di bloccare la didattica in presenza. “In tutti e 131 i Paesi monitorati – scrive – le misure di contenimento del Covid-19 non farmaceutiche (distanziamento, chiusura dei luoghi pubblici ecc.) sono risultate fondamentali per ridurre i contagi.

Non appena sono state allentate queste misure, i contagi sono ripresi a salire in maniera preoccupante quasi ovunque. Sapete quali sono le due misure non farmaceutiche di gran lunga piu’ efficaci per il contenimento del COVID-19 secondo questa ricerca? Divieto di eventi/assembramenti con piu’ di dieci persone e lo stop alla didattica in presenza nelle scuole”.