Ripulisce la propria autofficina e se ne va a spasso tra province alla ricerca di una prostituta e nel frattempo sversa i rifiuti in aperta campagna. È accaduto ad Acerra, nel Napoletano, dove un uomo di 69 anni, proveniente da Nusco, è stato denunciato per sversamento abusivo di rifiuti e per aver violato il divieto di spostamento tra province disposto in Regione Campania per frenare i contagi da Covid. Nei confronti del 69enne, che ha candidamente confessato la natura del suo spostamento, è stata anche elevata una sanzione per favoreggiamento alla prostituzione. Secondo quanto si è appreso, l’uomo è stato sorpreso oggi e bloccato dalla Polizia municipale di Acerra mentre sversava i rifiuti in una zona abitualmente frequentata da prostitute.

Durante i controlli gli uomini della polizia municipale hanno scoperto che il 69enne proveniva da Nusco, dove gestisce un’autofficina, dalla quale provenivano i rifiuti speciali abbandonati ad Acerra. L’uomo ha quindi confessato di aver violato il divieto di spostamento tra province.