«Purtroppo registriamo primo decesso di questa seconda ondata epidemiologica che porta il numero a 5 da inizio marzo. La signora Nunzia Di Maria, ricoverata al Cotugno da qualche settimana, non è riuscita a sconfiggere questo maledetto virus». Ad annunciarlo è il sindaco di Terzigno, Francesco Ranieri.

Il primo cittadino continua: «Ci stringiamo al dolore della famiglia». Terzigno aveva pagato fino ad ora in maniera molto più amara la prima ondata del Covid dove pure non c’erano stati tantissimi contagi. I morti furono quattro tra cui una coppia di coniugi anziani che spirarono a pochi giorni di distanza l’uno dall’altro.