Dopo il 34enne di Agropoli, c’è un’altra giovane vittima del Coronavirus in Campania. Stavolta nel Sannio, ad Arpaia, in provincia di Benevento: si chiamava Michele Izzo ed aveva appena 36 anni. Il decesso è avvenuto ieri all’ospedale “San Pio” di Benevento dove era ricoverato da 28 giorni. Le sue condizioni sono peggiorate in serata e dopo poco il cuore si è fermato.

“Ciao Michele, la tua comunità piange il vuoto della tua assenza. Ci mancheranno la bontà, la generosità, l’allegria che ci hai donato durante la tua breve ma intensa vita. Arpaia si stringe, nel dolore, a tua moglie, alle tue adorate figlie, ai tuoi genitori, a tuo fratello e a tutta la tua famiglia. Vivrai per sempre nei nostri ricordi. Tu continua ad amarci. Il sindaco, l’amministrazione comunale e tutta la cittadinanza di Arpaia”. Questo il messaggio del primo cittadino Pasquale Fucci. Michele Izzo  lascia una moglie e due figli. È la prima vittima del Covid registrata nel comune di Arpaia. Tantissimi in queste ore i messaggi di cordoglio apparsi sui social.