Ancora una nuova proposta di chiusura per parrucchieri e centri estetici in tutta Italia o almeno nelle aree a maggior contagio, dunque compresa Napoli e provincia e forse tutta la Campania. Tra le varie anticipazioni che stanno circolando rispetto al nuovo DPCM, infatti, c’è anche quella che prevede la sospensione delle attività per i servizi di cura delle persone: stop, quindi, per barbieri, centri estetici e parrucchieri. Si è già detto che Governo potrebbe decidere in favore di una stretta per le attività commerciali per le quali, come fatto per le attività di ristorazione, potrebbe scattare l’obbligo di chiusura alle 18. Per i centri commerciali, invece, possibile chiusura totale nei weekend.

Parrucchieri e centri estetici, quindi, potrebbero avere lo stesso destino di piscine e palestre, come pure di sale giochi e cinema. Alla chiusura forzata, però, dovranno seguire forme di ristoro: così come per le attività chiuse con l’ultimo DPCM, infatti, dovrebbe esserci il riconoscimento di un contributo a fondo perduto. Va detto, comunque, che per il momento si tratta solamente di indiscrezioni; c’è, infatti, un’altra ipotesi che si sta facendo strada in questi minuti. Ossia: permettere a parrucchieri e centri estetici di andare avanti in quei territori dove al momento la situazione contagi è ancora sotto controllo, predisponendo la chiusura solamente nei territori a rischio.

Con il prossimo DPCM, infatti, dovrebbe essere decretato un lockdown in quelle che saranno decretate come zone rosse: si parla delle province di Milano e Torino, come pure di Napoli. Per queste si prospettano delle settimane di serrata, con parrucchieri e centri estetici che in tal caso dovranno certamente sospendere immediatamente la loro attività.