I cittadini intestatari di un’utenza elettrica una televisione per non pagare il canone Rai 2021 devono inviare all’Agenzia delle entrate il modulo esenzione canone Rai entro il 31 gennaio per essere esentati dal pagamento per tutto il 2021 o dal primo febbraio al 30 giugno 2021 al fine di ottenere l’esonero del pagamento del canone 2021 in bolletta per la seconda parte dell’anno. Ai fini di disdetta canone Rai, occorre presentare all’Entrate la dichiarazione di non detenzione tv per posta, di persona o online, entro il 30 giugno perché solo in questo modo si potrà acquisire l’esenzione per il secondo semestre 2021.

Il cittadino che ha un’utenza elettrica intestata ma non possiede un televisore in casa, deve inviare la richiesta di esenzione utilizzando l’apposito modello dell’Agenzia delle Entrate. Tale modello, può essere presentato direttamente online dal contribuente, tramite intermediario o via posta. Poiché, la prima rata per il 2021 scatta già dal mese di gennaio 2021, l’Agenzia delle entrate consiglia di presentare la dichiarazione sostitutiva il prima possibile, in modo da evitare che venga predisposto l’addebito relativo a gennaio sulla bolletta elettrica e che si renda necessaria, in seguito, la richiesta di rimborso dell’importo non dovuto ma pagato. Pertanto, sebbene la scadenza per inviare la dichiarazione di non detenzione finalizzata all’esenzione per l’intero anno 2021 sia fissata entro il 31 gennaio, si consiglia di anticipare l’invio entro la fine di dicembre se ci si avvale della procedura online, mentre entro il 20 dicembre, se la presentazione avviene tramite posta. SCARICA QUI IL MODULO.