Quattro lavoratori in nero, 80 chili di alimenti sequestrati e furto di energia elettrica. I carabinieri della stazione di Qualiano, in provincia di Napoli, insieme a quelli del Nas e del Nil, ispettorato del lavoro e a personale dell’Asl di Pozzuoli hanno denunciato il proprietario di un alimentari di via Giuseppe Di Vittorio a Qualiano. Il titolare dell’attività, manomettendo il contatore, aveva falsato la rilevazione dei consumi per oltre 2mila euro. All’interno del negozio, inoltre, prestavano lavoro a nero 4 dipendenti. L’uomo è stato quindi sanzionato per oltre 18 mila euro.

Durante le perquisizioni effettuate all’interno del locale i carabinieri hanno infine riscontrato gravi carenze igienico sanitarie che hanno portato al sequestro di circa 80 kg di alimenti: carni e salumi privi di indicazioni sulla tracciabilità. L’attività è stata temporaneamente chiusa per permettere alla proprietà di adempiere alle prescrizioni imposte.