Ora si trova all’ospedale Santobono di Napoli dove è stato portato d’urgenza. Si tratta di un bambino di 11 anni di Terzigno. Il piccolo era in casa e, secondo una prima ricostruzione dei fatti, mentre giocava con il fratello ha afferrato una bottiglia di liquido infiammabile che però gli è esplosa tra le mani forse a causa di qualche vicina fiammata improvvisa. La madre dopo aver chiamato più volte, senza risposta, il personale del 118 è scesa in strada a chiedere aiuto.

Sul posto di passaggio una volante della polizia che ha prelevato il bambino e trasportato all’ospedale San Leonardo di Castellammare di Stabia. I medici del nosocomio stabiese ne hanno disposto in ambulanza il trasferimento all’ospedale Santobono di Napoli. L’11enne ha riportato ustioni su più parti del corpo. Le sue condizioni sono gravi ma i medici credono di poterlo salvare.