L’Unità di crisi della Regione Campania valuterà insieme all’Anci “alla data del 31 ottobre la possibilità di disporre la riattivazione delle attività didattiche in presenza” per le scuole primarie e secondarie “anche in maniera differenziata sul territorio, tenendo conto dell’andamento dei contagi su scala locale e regionale”. E’ quanto si legge nell’ordinanza 85 firmata dal presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca e pubblicata oggi nel Bollettino ufficiale della Regione Campania, i cui contenuti sono stati anticipati ieri sera.

L’ordinanza conferma fino al 31 ottobre “la sospensione delle attività didattiche in presenza per le scuole primaria e secondaria, fatta eccezione per lo svolgimento delle attività destinate agli alunni affetti da disturbi dello spettro autistico e/o diversamente abili, il cui svolgimento in presenza è consentito, previa valutazione, da parte dell’istituto scolastico, delle specifiche condizioni di contesto”.