Il Consiglio Metropolitano di Napoli, presieduto dal sindaco Luigi de Magistris, ha approvato la Variazione di assestamento generale al Bilancio di previsione 2020-2022. Il sì è avvenuto nel corso della seduta tenutasi questo pomeriggio nell’aula consiliare del Complesso di Santa Maria la Nova ed appena conclusasi, in netto anticipo rispetto alla scadenza prevista, quest’anno fissata al 30 novembre. L’Assise di Santa Maria la Nova ha provveduto, inoltre, alla surroga dei Consiglieri Felice Di Maiolo con il primo dei non eletti nella lista di Forza Italia alle elezioni del Consiglio Metropolitano dell’ottobre del 2016, Saverio Carillo, Consigliere comunale a San Giuseppe Vesuviano, e Francesco Capasso, del Movimento 5 Stelle, con Gennaro Cozzolino, del Comune di Ercolano, mentre per la surroga del Consigliere Giuseppe Jossa ha dovuto prendere atto dell’incapienza della lista di appartenenza, quella del Partito Democratico.

Dall’Assise via libera, altresì, a una variazione del Bilancio di previsione per interventi relativi a programmi straordinari di manutenzione della rete viaria per un milione e 437mila euro. In particolare, con questo atto vengono appostati i fondi per il miglioramento delle condizioni di sicurezza dei ponti e dei viadotti lungo la S.P. n° 1 “Circumvallazione Esterna di Napoli”, la S.P. n° 500 “Asse Perimetrale di Melito”, la ex SS 87 NC “Sannitica” e l’ex SS 162 Racc. “Raccordo”. Le principali prestazioni, in sintesi, consisteranno in lavori di ripristino delle infrastrutture con interventi di spicconatura e rifacimento delle opere d’arte, oltre al rifacimento della pavimentazione stradale; in corrispondenza dei tratti oggetto di ripavimentazione saranno effettuati propedeuticamente interventi di taglio d’erba, pulizia dei margini e opere di allontanamento delle acque meteoriche (cunette, pozzetti, ecc.), nonché manutenzioni del corpo stradale. Inoltre, trattandosi di manutenzione straordinaria, rientreranno nell’appalto la messa in sicurezza straordinaria della pavimentazione stradale, la fornitura e la posa in opera di segnaletica, di barriere di sicurezza danneggiate da incidenti stradali e di asfalto a freddo per il Servizio di Tutela e Controllo sull’Uso delle Strade.

Sempre nel settore stradale, approvata anche la variazione di Bilancio di previsione necessaria per l’applicazione dell’avanzo di amministrazione vincolato per 45 milioni e 700mila euro per il finanziamento di 11 interventi di manutenzione straordinaria dell’intera rete stradale di competenza della Città Metropolitana, di circa 4 milioni di euro ciascuno. I fondi vanno ad aggiungersi a quelli già stanziati per il 2019 – per un ammontare di circa 2 milioni di euro per ciascuno degli 11 interventi – per un totale di risorse stanziate dalla Città Metropolitana sul triennio pari a circa 70 milioni di euro.

Ok anche alla variazione del DUP per un milione e 150mila euro per consentire la programmazione di cinque interventi urgenti di manutenzione straordinaria presso vari istituti scolastici, ripartiti in cinque ambiti, e di un intervento di adeguamento degli impianti di vari plessi di competenza dell’Ente. Le opere serviranno ad adeguare le strutture alle nuove normative adottate per garantire il distanziamento tra gli studenti necessario per contrastare il contagio da Covid-19. L’Assemblea ha proceduto anche all’approvazione dello Schema di Bilancio consolidato relativo al 2019 – per l’approvazione del quale, anche in questo caso, il termine scadeva il 30 novembre – e all’istituzione della Commissione speciale e temporanea per le modifiche allo Statuto dell’Ente.