Ancora una chiusura per troppi pazienti affetti da Coronavirus per il pronto soccorso dell’ospedale di Nola già indicato come possibile Covid Center. Ieri nessun accesso per oltre dieci ore proprio per i tanti pazienti positivi a tamponi o al sierologico giunti in reparto tra l’altro con sintomi evidenti. All’ospedale di Nola la situazione è dunque ogni giorno più esplosiva e si fa davvero fatica ad assistere patologie anche gravi al di fuori del Covid.

Già da diversi giorni il territorio, i sindaci ed i medici sono in sommossa perché vorrebbero conservare il Santa Maria della Pietà come ordinario. Si tratta di un’utenza di 600mila persone che ha già perso il presidio di Boscotrecase per il Covid ed altri per i tagli alla sanità.