Far pagare la Tari in quattro rate invece che due e rinviarne il pagamento, considerata la crisi in atto. È la proposta che i consiglieri di opposizione a Poggiomarino, Giuseppe Annunziata, Michele Cangianiello, Nicola Salvati, Maria Stefania Franco, Rossella Vorraro e Nicola Guerrasio fanno all’amministrazione comunale riguardo la tassa sulla spazzatura. Spiegano i sei: “Da oltre 10 anni la tassa sulla spazzatura non aumentava a Poggiomarino. Del resto, in questi ultimi anni sono stati fatti sforzi importanti per evitare di vessare i cittadini. Poi l’hanno aumentata i commissari prefettizi, subentrati nella gestione per le ragioni che tutti conosciamo”

L’attuale amministrazione non può, dunque, abbassare la tassa ma potrebbe consentire ai cittadini di pagare in quattro rate invece che in due e potrebbe differire ancora il pagamento. Questa la proposta dei consiglieri, che aggiungono: “Di questi tempi, con questa emergenza, una rateizzazione più agevole e un differimento sarebbero una boccata di ossigeno per le famiglie di Poggiomarino. Proponiamo all’amministrazione comunale di chiedere il pagamento in quattro rate e di differirlo il più possibile. Intervenga subito, dimostri di non voler mettere le mani nelle tasche dei cittadini”.