Nell’ambito di attività volta alla repressione di vari illeciti, i Carabinieri della stazione di Poggiomarino agli ordini del maresciallo Angelo Cardone, assieme ai Carabinieri Forestali di Roccarainola ed alla Polizia Municipale di Poggiomarino, hanno denunciato un allevatore di bovini che gestiva un fondo in maniera abusiva. Nel corso del sopralluogo i militari hanno potuto appurare anche un’illecita attività di raccolta e smaltimento di rifiuti senza autorizzazione, oltre che lo sversamento di acque reflue senza autorizzazione.

Alla fine dell’attività veniva appurato anche la violazione degli obblighi nella tenuta dei registri e formulari, seguendo un’ammenda di euro 2100. Continua quindi i controlli volti alla tutela ambientale anche in questo periodo difficile di emergenza Coronavirus da parte dei Carabinieri di Poggiomarino affiancati dai Carabinieri Forestali di Roccarainola.