Sono tra ”i 30 e i 40” i soggetti appartenenti al personale dell’ospedale Covid di Boscotrecase (Napoli) risultati positivi al tampone del Covid-19, ”stando ai dati relativi a questa mattina”. Ad affermarlo e’ il direttore generale dell’Asl Napoli 3 Sud, Gennaro Sosto. Sosto, raggiunto telefonicamente, parla di un dato complessivo rispetto alle forze in servizio al Sant’Anna e Santissima Maria della Neve ”in linea con quello registrato in altre strutture sanitarie a livello nazionale, pari al 10-15% del personale in servizio” ma che deve ”ritenersi comunque allarmante, in quanto genera ulteriori criticita’ all’interno di un sistema messo gia’ in seria difficolta’ dal crescere continuo dei ricoveri”. Per il direttore generale dell’azienda sanitaria comunque non ci sarebbe stata alcuna falla nel sistema di sicurezza:

”Abbiamo effettuato una revisione dei vari processi interni – afferma – e nulla, ne’ in termini di gestione del personale ne’ per cio’ che concerne i dispositivi di protezione, lascia trasparire disattenzioni. Purtroppo a cambiare negli ultimi tempi sono stati i dati relativi ai contagi giornalieri: se prima nell’area interessata se ne registravano mediamente 200 al giorno, oggi siamo sui 700-800 quotidiani. Un dato quadruplicato, come e’ quadruplicato il numero dei sanitari risultati positivi”. La Napoli 3 Sud e’ comunque gia’ corsa ai ripari. Siamo al lavoro per sopperire alle momentanee assenze del personale oggi impossibilitato a recarsi al lavoro – sottolinea Sosto – sia con personale interno, gia’ in parte giunto, sia con avvisi esterni per reperire risorse da inserire all’interno dei reparti Covid di Boscotrecase e Torre del Greco, ovviamente cercando al contempo di non lasciare scoperte le strutture che forniscono assistenza extra-Coronavirus”.