Prosegue la protesta dei commercianti di Arzano (Napoli) contro le misure restrittive stabilite dall’ordinanza emessa ieri dalla commissione straordinaria per far fronte all’aumento dei contagi nel comune. Alcune decine di manifestanti hanno bloccato la circolazione delle auto all’altezza della rotonda di Arzano, snodo fondamentale per la viabilità per l’area nord della provincia napoletana, situato a pochi metri dal confine con il territorio comunale di Napoli, quartiere Secondigliano.

I manifestanti, che hanno bloccato la circolazione anche sull’Asse mediano, protestano contro la chiusura di tutti gli esercizi commerciali di Arzano, con l’eccezione dei soli negozi di generi di prima necessità, e fanno notare che, senza divieti sulla mobilità tra comuni, i cittadini di Arzano possono comunque recarsi per gli acquisti nei comuni confinanti, alcuni dei quali totalmente limitrofi e conurbati, rendendo a loro dire vane le misure restrittive.