Una lite per un parcheggio finisce nel sangue, con tanto di aggressione con catene. I fatti tra Palma Campania e Sarno. A scatenare la violenza un posto per il parcheggio dell’auto in uno spazio comune dinanzi ad un palazzo di due piani in cui vivono da anni i due fratelli con le rispettive famiglie. Il 35enne ha parcheggiato l’auto bloccando il cancello di ingresso scatenando la furia del congiunto.

Sono volate minacce e poi colpi e pochi minuti dopo uno dei fratelli è però ritornato all’attacco nel piazzale, stavolta portando con sé il cane tenuto con una grossa catena utilizzata per aggredire il 35enne. Colpi alla schiena ed alle gambe. A dividere i litiganti sono stati i vicini, poi sono scattate cure e denunce.