Sono state 613 le persone e 112 le attività commerciali controllate dai finanzieri del Comando provinciale di Napoli lo scorso fine settimana nell’ambito delle misure volte a verificare il rispetto delle misure di contenimento della diffusione del Covid-19. Sono state 14 le sanzioni complessive, tra denunce all’autorità giudiziaria e segnalazioni al prefetto. In particolare, il 2 Nucleo Operativo Metropolitano ha sottoposto a sequestro, nel centro storico del capoluogo, 3.900 mascherine non a norma nella disponibilità di una cittadina di origine cinese e oltre 5.500 tra mascherine, igienizzanti, termometri elettrici e articoli di cancelleria, privi della marcatura Ce di conformità e delle informative in lingua italiana in possesso di un cittadino bengalese.

La Compagnia di Giugliano in Campania ha sanzionato i titolari di due ristoranti per inadempienze relative all’ordinanza regionale in materia di contenimento del rischio di contagio da Covid-19 ossia omessa rilevazione della temperatura corporea ai dipendenti e omessa esibizione del registro delle sanificazioni. Le Compagnie di Torre Annunziata, Torre del Greco e Casalnuovo di Napoli hanno sanzionato complessivamente sette persone: tre delle quali circolavano in orario notturno senza giustificati motivi mentre le altre quattro non indossavano i dispositivi di protezione individuale.