“Il nuovo Dpcm del presidente del Consiglio è un equilibrio fra la situazione sanitaria e le esigenze economiche con la sofferenza soprattutto di alcune filiere”. Lo spiega ad Affaritaliani.it Fabrizio Pregliasco, virologo dell’università di Milano e componente del Comitato tecnico scientifico (Cts) della Lombardia per l’emergenza Covid-19. “E’ da valutare progressivamente la possibilità di varare misure più stringenti nel breve periodo su alcuni territori come Milano (tutto l’hinterland e non solo la città), Roma, Napoli o altri. In sostanza, in alcune aree del Paese ben presto potrebbe essere necessario un vero e proprio coprifuoco”.

E le scuole? “Devono restare assolutamente aperte”, precisa il virologo. Secondo Pregliasco “il rischio di un lockdown generalizzato a Natale per tutto il Paese c’è, è concreto, se le cose vanno male e sono fuori controllo. Insomma, il rischio esiste”. Il motivo dell’attuale situazione va ricercato nella scorsa estate, definita dal virologo “troppo ballerina”. Quanto al vaccino per il Covid-19, “ci vorranno almeno sei mesi per averlo generalizzato. A dicembre saranno disponibili dei lotti ma non su larga scala”.