Si aggrava il bilancio dei contagi interni all’ospedale Moscati di Avellino. Sono 7 gli operatori sanitari, 9 i pazienti che erano entrati in ospedale per altri motivi e hanno contratto il virus in corsia. Nelle scorse settimane, era toccato a un oncologo, a un cardioanestesista, a una dottoressa di Medica interna (in servizio al plesso Landolfi di Solofra) e a un infermiere dell’Unità fegato. Quest’ultimo avrebbe infettato anche il paziente, un uomo di Palma Campania, della stessa Unità risultato positivo a seguito dello screening.

Gli altri degenti erano ricoverati in Pneumologia, Oncologia, Ostetricia e Ginecologia, Pediatria e Ortopedia. Uno di questi, 81 anni di San Potito Ultra, trasferito nel Covid Hospital, è deceduto l’altro giorno.