Casi di positivita’ al Covid-19 anche all’interno dell’Ente autonomo Volturno, azienda di trasporto pubblico campana. Come spiega una nota la societa’, lo scorso 19 ottobre erano ”tredici i lavoratori positivi, con ventuno lavoratori in isolamento fiduciario”. Partendo da questi dati, Eav ha ”deciso di incrementare l’attivita’ interna per contenere per quanto possibile il fenomeno”, adottando una procedura ”assolutamente volontaria” e che ”non sostituisce in alcun modo l’attivita’ istituzionale svolta solo ed esclusivamente dall’Asl di competenza”. ”Il lavoratore – secondo questa procedura – ricevuto il risultato di positivita’ al test del tampone nasofaringeo deve comunicarlo al proprio responsabile”. Sara’ quest’ultimo a informare con una comunicazione i medici incaricati, indicando ”i nominativi dei lavoratori che nelle 48 ore antecedenti la dichiarazione di positivita’ al tampone hanno avuto contatti diretti con lo stesso”.

Sara’ il responsabile medico, ”seguendo le indicazioni emanate dal Ministero della Salute, ad effettuare il contact tracing tra i nominativi indicati, al fine di identificare quelli che saranno invitati, su base volontaria, ad essere sottoposti al test nasofaringeo. L’elenco dei lavoratori individuati sara’ inviato al responsabile di riferimento per il seguito di competenza”. Invece ”il lavoratore posto in isolamento fiduciario/quarantena deve comunicarlo al proprio responsabile” che a sua volta informera’ i medici indicati dall’azienda. Anche in questo caso verranno individuati i nominati dei lavoratori che potranno sottoporsi ai test. ”Saranno effettuati tamponi ed esami sierologici esclusivamente ai lavoratori identificati con le modalita’ descritte” fanno sapere dell’Ente autonomo Volturno.