“Aumenteremo posti in terapia intensiva e quelli nel Covid residence”. Il direttore dell’Asl Napoli 1, Ciro Verdoliva, a Radio Crc spiega come l’Ospedale del Mare partenopeo, dotato anche di stanze per gli asintomatici si prepara ad affrontare la seconda ondata di pandemia. “L’ospedale sta rispondendo benissimo – spiega – e’ molto grande perche’ puo’ essere plasmato secondo le esigenze e le varie intensita’ di cura. Abbiamo recuperato 40 posti, gia’ pieni, nell’area day surgery e 8 posti di subintensiva, di cui uno e’ occupato. La terapia intensiva delle strutture modulari passa da 6 a 16 posti e speriamo dalla prossima settimana di avere il personale sufficiente per portarla a 32, anche se la nostra speranza e’ di non utilizzarli”.

“Uno dei nostri obiettivi e’ sempre stato evitare la promiscuita’ tra paziente positivo e quello negativo – aggiunge il manager – abbiamo aperto da mercoledi’ scorso il Covid residence con 42 stanze. Ne apriremo altre 42 mercoledi’ e abbiamo gia’ 6 ospiti”.