Home Covid Case da abbattere nel Napoletano. Il sindaco: «Fermatevi, ci sono bimbi in...

Case da abbattere nel Napoletano. Il sindaco: «Fermatevi, ci sono bimbi in quarantena»

Appello del sindaco del comune di Casola di Napoli, Costantino Peccerillo, perche’ in “periodo di contagio da Covid” il presidente della Regione, Vincenzo De Luca, il premier Giuseppe Conte e il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, decidano di dare lo stop agli abbattimenti dei fabbricati abusivi “occupati dalla maggior parte dei bambini che vivono il periodo della quarantena”. “Molte di queste abitazioni dovranno presto essere demolite, quindi viene tolto a questi bambini la casa, il posto sicuro dove fare la quarantena – ha detto da Facebook il sindaco Peccerillo, durante il suo aggiornamento quotidiano alla situazione del contagio sul territorio -. Bisogna fare qualcosa perche’ la casa diventi un posto sicuro. Spero che il mio grido arrivi in alto. Che la mia proposta venga ascoltata da chi sta in alto, perche’ la nostra e’ la voce del territorio”. A Casola di Napoli, piccolo comune dei Monti Lattari, ci sono una quarantina di bambini in quarantena, a seguito di alcuni casi di positivita’ al Coronavirus nelle scuole medie. Tutti i bambini saranno sottoposti a tampone orofaringeo e le scuole resteranno chiuse fino al 22 del mese.

Posting....
Exit mobile version