«L’emergenza sanitaria in corso ci impone di vivere le elezioni regionali e referendarie con la massima responsabilità ed attenzione. Ecco perché desidero diffondere questo breve vademecum che aiuterà tutti ad esercitare il proprio diritto di voto con la massima serenità possibile». A dirlo il sindaco di San Giuseppe Vesuviano, Vincenzo Catapano, che spiega come regolarsi tra Covid e voto per tenere la massima sicurezza: «Le elezioni si svolgeranno domenica 20/09, dalle ore 07.00 alle ore 23.00, e lunedì 21/09 dalle ore 07.00 alle ore 15.00. In relazione all’accesso ai seggi elettorali, è rimessa alla responsabilità di ciascun elettore il rispetto di alcune regole basilari di prevenzione, quali: evitare di uscire di casa e recarsi al seggio in caso di sintomatologia respiratoria o di temperatura corporea superiore a 37.5°gradi; non essere stati in quarantena o isolamento domiciliare negli ultimi 14 giorni; non essere stati a contatto con persone positive negli ultimi 14 giorni».

E ancora: «Per accedere ai seggi elettorali è obbligatorio l’uso della mascherina da parte di tutti gli elettori e di ogni altro soggetto avente diritto all’accesso al seggio, in coerenza con la normativa vigente che ne prescrive l’uso per i luoghi al chiuso accessibili al pubblico e limitatamente al territorio del Comune di San Giuseppe Vesuviano, fino al 30 settembre prossimo. anche all’aperto. Al momento dell’accesso nel seggio, l’elettore dovrà procedere alla igienizzazione delle mani con gel idroalcolico messo a disposizione in prossimità della porta. Quindi l’elettore, dopo essersi avvicinato ai componenti del seggio per l’identificazione e prima di ricevere la scheda e la matita, provvederà ad igienizzarsi nuovamente le mani.  Così come previsto dall’art. 1 del D.L. 103/2020, l’elettore, dopo essersi recato in cabina, aver votato e ripiegato le schede, provvede a inserirle personalmente nell’urna corrispondente alla votazione effettuata. Completate le operazioni di voto, è consigliata una ulteriore detersione delle mani prima di lasciare il seggio elettorale. Gli elettori devono attendere il proprio turno nelle aree di attesa mantenendo il distanziamento di almeno un metro dagli altri», conclude il sindaco.