Solo magnitudo 2 ma a meno di un chilometro di profondità. Dunque c’è chi ha avvertito nella notte la lieve scossa che è stata registrata tra Ottaviano e Somma Vesuviana e che è stata pubblicata dall’Osservatorio Vesuviano e dell’Ingv. Chiaramente i movimenti sono stati minimi ed a rendersene conto soltanto alcune persone sveglie nel cuore della notte e che si trovavano ai piani alti. Continua dunque lo sciame sismico sul Vesuvio, che fa registrare la microscossa più forte del periodo.

Direttamente dall’Osservatorio Vesuviano, dopo che erano arrivare alcune telefonate di persone in ansia, è giunto il chiarimento. La scossa è stata avvertita da qualcuno solo perchè molto superficiale, ma rientra nella normale attività vulcanica così come quelle dei giorni precedenti, una decina in tutto. Dopo l’evento di magnitudo 2 si sono registrati altri movimenti minimi tra 0.8 e 0.6, rispettivamente alle 8 e 43 e alle 6 e 47, mentre la scossa di Ottaviano è stata rilevata poco dopo le 3.