Ancora una scossa in Campania, stavolta chiaramente avvertita dalla popolazione residente. Il movimento tellurico è avvenuto alle 17.44, quando è stata registrata una scossa di terremoto di magnitudo 3.1 e profondità 335.2 km a Senerchia, in provincia di Avellino. Secondo la scala Richter, un evento sismico di magnitudo 3.1 è classificato come terremoto leggero e descritto nel modo seguente: spesso avvertito, ma generalmente non causa danni.

Appena nella notte un’altra scossa nel corso dello sciame sismico del Vesuvio che dura da alcuni giorni. Ad ogni modo il sisma era stato appena di magnitudo 2 ma che essendo a bassa profondità è stato comunque avvertito da qualcuno che vive ai piani alti delle palazzine. Per fortuna nessuna scossa avvenuta oggi tra il Vesuviano e la Campania ha potuto causare danni a cose o persone.