“Circa 300 dipendenti dell’Anm sono in congedo elettorale. Per quattro giorni non lavoreranno per dare da scrutatore, presidente di seggio o, in molti casi, rappresentanti di lista. Questo ha mandato in grande affanno il servizio che subirà probabilmente delle riduzioni. Questo, ovviamente, a discapito dei cittadini che già da due giorni sono costretti a viaggiare in metro con la tratta limitata Piscinola-Dante. Un servizio che già non funziona al meglio peggiorerà ancora. Siamo alle solite purtroppo, furbetti che se ne inventano di tutti i colori. Sono pratiche ormai note, consentite dalla legge. E pure,  a farne le spese, sono sempre i cittadini. Quando interverrà il Parlamento per tutelare l’utenza e le aziende per regolamentare questa vergogna?” Lo ha dichiarato il membro dell’esecutivo nazionale di Europa Verde Fiorella Zabatta dopo le decine di mail di protesta giunte al consigliere regionale di Europa Verde Francesco Emilio Borrelli dove i cittadini inferociti hanno mandato in tilt la linea pubblica WhatsApp dello stesso Borrelli. “Ad ogni elezione si ripete questa inaccettabile vergogna che rende ancora peggiore un servizio in grande affanno” conclude Borrelli.