Nuovo incendio nella zona a ridosso del parco nazionale del Vesuvio. Le fiamme si sono sviluppate in via Montagnelle, in un’area già in passato interessata da roghi dolosi e che rimaste particolarmente colpita dall’enorme incendio di tre anni fa che avvolse mezzo parco protetto in più punti. Sul posto si sono immediatamente giunti i volontari delle associazioni di protezione civile del posto ed i vigili del fuoco. Tuttavia non sarà facile, perchè le procedure di spegnimento sono rese difficoltose dal vento che soffia abbastanza sostenuto. A scopo precauzionale, soprattutto a causa del fumo, si è resa necessaria l’evacuazione di un’abitazione che si trova nel pressi del focolaio.

Anche ieri, sempre a Torre del Greco, c’era stato un altro incendio che era stato però quasi subito estinto grazie sempre ai volontari ed ai vigili del fuoco. Sono 24 ore, tuttavia, che la Campania continua a bruciare. Soltanto la scorsa notte ci sono stati incendi importanti sulle colline di Salerno, poi in Irpinia sul versante di Montoro, ed anche nel Nolano. Per fortuna il peggio sembra essere passato, ma è tanta la macchia mediterranea ancora una volta distrutta.