Salta definitivamente, a meno di enormi sorprese, la riapertura delle scuole pubbliche prevista per il 14 settembre. L’orientamento della Regione Campania è di aprire le scuole il 24 settembre. Ma ci sono altre due date valutate. È quanto emerge dalla riunione del presidente Vincenzo De Luca con i sindacati e i vertici del sistema scolastico regionale. La decisione non è stata formalmente presa in serata ma in una riunione di giunta a inizio settimana prossima. Il 24 settembre sarebbe infatti la prima opzione dopo le elezioni, ma bisogna capire se c’è tempo a sufficienza per sanificare gli ambienti. La seconda scelta è quella del lunedì successivo, il 28 settembre. Ma a questo punto non è da escludere direttamente la ripresa al primo ottobre, come prospettato anche da alcuni sindaci.

Nel corso della vertice sono state affrontate le problematiche relative all’inizio del nuovo anno scolastico. È  stata l’occasione per una verifica puntuale e oggettiva della situazione attuale in relazione al personale in servizio, alle aule, ai banchi, alle dotazioni di sicurezza, allo screening in corso sul personale scolastico. La Regione si è riservata di ufficializzare all’inizio della prossima settimana, sulla base delle indicazioni espresse da tutti i partecipanti al tavolo, la nuova data di inizio delle lezioni in Campania, a tutela delle famiglie, degli studenti, e dello stesso personale scolastico.