«A San Giuseppe Vesuviano le regole si rispettano e valgono per tutti, indistintamente. La posta in gioco è troppo alta e non possiamo mettere a repentaglio la salute dei nostri cari, la salute dei nostri figli, il diritto all’istruzione in presenza, il diritto al lavoro di tanti che ne hanno patito la mancanza durante il lockdown». A dirlo il sindaco Vincenzo Catapano, ormai ufficialmente partito nella campagna di controlli serrati anti-contagio. Il primo cittadino insieme ai vigili urbani ha controllato anche le giostrine dove giocano i bambini.

Anche qui, purtroppo, ci sono stati assembramenti e persone senza mascherine: bambini così come adulti. Il rischio è la multa da 400 euro fino a mille euro. Il sindaco continua: «Stasera e nei prossimi giorni proseguiremo con attività commerciali ed assembramenti. Tutti sono avvisati e si adeguino immediatamente. Non ci fermeremo».